Corso di perfezionamento dell’assetto

Il controllo dell’assetto è uno degli argomenti più importanti per effettuare immersioni in completa sicurezza, tranquillità e per un massimo divertimento. Per questo la Cormorano Sub organnizza un corso di perfezionamento dell’asseto in immersione con l’obiettivo di:

– Evitare di trascinarsi per eccesso di peso
– Evitare “PALLONATE” a seguito di variazione di quota
– Evitare di assumere posizioni innaturali e faticose

O semplicemente per chi desidera perfezionare la propria performance durante l’immersione e migliorare, perchè no, foto e filmati subacquei. Anche per chi non si immerge da tempo è una buona opportunità per ritrovare l’acquaticità ormai arrugginita.

Per la frequenza del corso è indispensabile indossare la propria attrezzatura normalmente adottata per le immersioni in mare compresi piombi e relativa cintura.

Il corso articolato in due serate svilupperà approfonditamente i seguenti argomenti:

– Posizionamento corretto dei pesi in cintura
– Vestizione corretta della cintura
– Assetto neutro in quota in movimento e da fermo
– Mantenimento dell’assetto al variare della quota
– Controllo del giubbetto equilibratore in risalita

Per informazioni potete telefonare a Silverio 339.332284, Roberto 328.9098417 o scrivere a info@cormoranosub.com

I mulini sommersi di Capo d’Acqua

Domenica 13 Maggio abbiamo avuto la possibilità di vivere un’esperienza unica a Capo d’Acqua (Capestrano, AQ) per un’immersione particolare in lago alla scoperta di antichi mulini del 1200 sommersi. Il lago è alimentato da alcune sorgenti di superficie e da altre sommerse; queste sorgenti alimentavano originariamente dei corsi d’acqua che, unendosi, formavano il fiume Tirino. In prossimità di questi corsi d’acqua sono stati realizzati, in età medioevale, due Mulini e un Colorificio; attualmente l’edificio del colorificio è ancora visibile in superficie sulla riva del lago mentre i due mulini si trovano sommersi in buono stato di conservazione ma parzialmente crollati anche a causa del terremoto dell’Aquila del 2009. Eccovi una galleria fotografica della nostra uscita.